Bagnino di salvataggio

bds_copertina_manuale_20131-212x3001

CORSO BAGNINO SALVATAGGIO PER PISCINA:

INIZIO NUOVO CORSO bagnino PISCINA, VENERDI 3 FEBBRAIO  2016 ORE 20,00 PRESSO OLIMPIA CLUB, Via del Faro 115, 00054 FIUMICINO

INIZIO NUOVO CORSO BAGNINO PISCINA, GIOVEDI 2 FEBBRAIO ORE 20,00 PRESSO PISCINA VILLAGE, VALCANNETO , CERVETERI – LADISPOLI

Per iscrizioni ed ULTERIORI info contattare il 334 1674260

 

Nel 1918 Una circolare del Ministero dei Trasporti Marittimi e Ferroviari, imponeva alla Capitanerie di Porto del Regno di tariffa Obbligo di tutto il Personale addetto Agli Stabilimenti balneari di comprovare l’idoneità nel nuoto, Nella Pratica del primo soccorso e della Respirazione artificiale.

Le Capitanerie di porto si rivolsero alla SNS Che, DOPO UN propedeutico Corso Ed un esame di idoneità, rilasciava un brevetto di “Soccorritore di spiaggia”, antesignano del Bagnino di Salvataggio.

Si arriva successivamente ad ipotizzare la figura del Bagnino di Salvataggio Che, vista la SUA Utilità, diventa, con Legge dello Stato dei primi anni ’30, obbligatoria in TUTTI GLI Stabilimenti balneari.

Il Ministero delle Comunicazioni – Marina Mercantile con Foglio d’Ordine n. 43 del 6 maggio 1929 concedere alla SNS l’Autorizzazione al rilascio del “certificato di abilitazione all’esercizio del mestiere di bagnino” .

La figura professionale del “Bagnino di Salvataggio”

Il Profilo

Il Bagnino di Salvataggio E a Grado di:

  • Organizzare e gestire L’emergenza balneare in Qualsiasi Condizione;
  • operare per la tutela dell’Ambiente naturale Interessato all’attività balneare;
  • Prevenire, promuovere, valorizzare, educare in tema di Sicurezza balneare;
  • gestire i rapporti con le Capitanerie di Porto, 118, altre Associazioni / Enti ai Fini della Sicurezza balneazione.

Formazione

Il Bagnino di Salvataggio E un professionista del Soccorso Altamente Specializzato per attuare il servizio Pubblico di vigilanza e di Salvataggio.

I Corsi di Formazione della SNS abilitano alla professione e preparano il BdS alla Gestione delle Emergenze balneari.

Le Competenze

L’Insieme delle Capacità e delle Conoscenze Che consentono di svolgere la professione di Bagnino di Salvataggio si distinguono in Personali, relazionali, specialistiche:

  1. Personali
    • versatilità
    • Apertura mentale
    • autonomia
    • Sicurezza in Sé Stessi
  2. relazionali
    • comunicatore
    • coordinatore
    • Gestore di rapporti interpersonali
    • Incline un Lavorare in Gruppo
  3. Specifiche
    • Tecniche del Soccorso in acqua (mare, fiumi, laghi, piscine);
    • Tecniche Marinaresche (nodi marini, voga, ecc.);
    • Nozioni di Meteorologia;
    • Tecniche di primo soccorso medico,
    • Norme comportamentali per il bagnante;
    • Norme legislativo del Settore.

Perchè diventare “Bagnino di Salvataggio”

I Bagnini di Salvataggio possono tariffa Molto per la Sicurezza degli Altri, Non Solo dal punto di vista professionale, ma also di Aiuto concreto e di solidarietà, Vivendo Un’esperienza unica, di Apertura verso il prossimo.

I giovani, Attraverso i corsi della SNS, sviluppano la Loro Crescita Personale creandosi Una mentalità di Approccio Attivo nel volontariato di Protezione Civile, maturando Il senso di Responsabilità Nei Confronti dell’Ambiente, acquisendo Il senso della cittadinanza solidale e Attiva.

Insegnamo Molto di più di un mestiere!

Il Brevetto di Bagnino di Salvataggio Non Solo Offre l’Opportunità di un lavoro All’Aria aperta, ma also di svolgere un servizio Importanti una please della collettivita, attivita di volontariato, di impegno sociale e di Protezione Civile.

Desideri diventare “Bagnino di Salvataggio”?

Ecco venire tariffa …

Il Contatto

E ‘Necessario prendere Direttamente contatto chat con il Direttore Responsabile della Sezione Territoriale della SNS operativa (SI Consiglia La più Vicina Al proprio domicilio) per ottenere Tutte le Informazioni del caso: Modalità d’iscrizione, Il Luogo, l’inizio e Gli Orari Dei Corsi , eccetera.

SEZIONE “FREGENE”

Requisiti per l’iscrizione al Corso di “Bagnino di Salvataggio”

Per iscriversi al corso di “Bagnino di Salvataggio” Presso Una delle Nostre Sezioni Territoriali E Necessario:

– Essere socio della Società Nazionale di Salvamento;

– Essere in Possesso di Capacità natatorie;

– Essere in idonee Condizioni psicofisiche;

– Avere un’età compresa Tra i 16 ei 55 anni;

– Essere cittadino italiano, Dell’Unione Europea, o essere in Possesso di permesso di soggiorno se cittadino extra UE.

L’iscrizione al Corso di “Bagnino di Salvataggio”

Per ottenere l’abilitazione professionale E Necessario:

– Essere socio della Società Nazionale di Salvamento;

– Iscriversi e frequentare il Corso di Formazione Professionale;

– Essere Ammessi all’esame finale;

– Superare con Esito positivo l’esame di abilitazione finale.

Regolamento degli esami

La Commissione Esaminatrice per Gli esami di “Bagnino di Salvataggio”

Come da Circolare Prot. n ° 23054 del 10/03/2010 del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, modificata Dalla Circolare Prot. n. ° 059 / int. del 31/03/2010, avente per Oggetto “Esami per il rilascio dei brevetti di abilitazione al servizio di salvamento – Procedura e composizione della commissione”, la Commissione Esaminatrice E COMPOSTA da:

1) un Ufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto, di Grado non inferiore a Tenente di Vascello, con FUNZIONI di Presidente;

2) un Rappresentante della Società Nazionale di Salvamento Presso la Quale Il Corso Si e svolto;

3) Un medico in Possesso dei Requisiti Previsti Dalla succitata Circolare n. ° 059 / int. del 31/03/2010;

4) un Sottoufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto, di Grado non inferiore a Capo di 3 ^ classe, con FUNZIONI di Segretario.

Esame di abilitazione alla professione di “Bagnino di Salvataggio”

La Commissione Esaminatrice per Gli esami di “Bagnino di Salvataggio per Piscina” E COMPOSTA da:

a) Il Presidente Nazionale, o un delegato della Presidenza SNS, con FUNZIONI di Presidente;

b) un Istruttore Nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio – IAMA.S .;

c) Un medico;

d) un Segretario.

 

PROVE D’ESAME

  • PROVE PRATICHE SALVATAGGIO A NUOTO:

– 25 m. Rana subacquea (se la prova VIENE eseguita in piscina)

– Sommozzare e ripescare un Oggetto di 3-4 Kg su fondali di 4-5 metri (se la prova VIENE effettuata in mare)

– 25 m. libero stile

– 25 m. rana

– 25 m. dorso

– 25 m. Stile Libero testa alta, immersione e recupero pericolante sul fondo

– 25 m. Trasporto pericolante e recupero sul bordo vasca

Le dimostrare devono Essere sostenute in un tempo massimo di 8 Minuti.

  • PROVE DI VOGA:

Il candidato dovra dimostrare di saper Governare con perizia Una imbarcazione a remi (Moscone, battello) ed in Particolare dovra dimostrare:

– Di Conoscere l’Azione della voga

– Di saper attraccare alla banchina

– Di saper EVITARE un ostacolo

– Di saper affrontare le onde di prua SIA Che di poppa

– Di saper eseguire in modo rapido e Corretto un Salvataggio

  • PROVE PRATICHE NODI:

Il candidato dovra Sapere eseguire velocemente e CORRETTAMENTE i following nodi, sapendone INDICARE Anche le FUNZIONI:

– Semplice Nodo

– Savoia Nodo

– Gassa d’amante semplice

– Semplice Nodo bandiera

– Nodo margherita

– Stroppo Nodo

– Nodo Parlato Semplice e giuncato

  • PRIMO SOCCORSO:

Il candidato dovra saper effettuare Una VALUTAZIONE circa il tipo di Intervento da effettuare all’asfittico e dimostrare di Essere in Grado di effettuare CORRETTAMENTE Tutte le Manovre, Anche preliminari, necessarie per Praticare la Respirazione artificiale col Metodo bocca a bocca e di Sapere effettuare il massaggio cardiaco esterno Anche con l’uso del pallone Ambu.

  • PARTE TEORICA:

– Nozioni elementari di Meteorologia: venti, Aspetti e forza del mare

– Nozioni elementari di Legislazione: Ordinanza balneare delle Capitanerie di Porto

– Trattamento dell’Acqua in piscina

– Subacquei Il Primo soccorso Anche ai

– Salvataggio in acqua – Tecniche di Intervento, di AVVICINAMENTO e di Trasporto del pericolante

– Nozioni di anatomofisiologia – apparato cardio-respiratorio

– Apnea, sincope, annegamento

– Il Primo soccorso NEGLI Incidenti Più comuni

– Lesioni da animali marini comuni